Riscaldamento centralizzato: il distacco dalla caldaia non conviene

Con l’obbligo di dotarsi del sistema di termoregolazione e contabilizzazione del calore entro il 31 dicembre 2016 (Prorogato al 30-giugno-2017), nelle assemblee di alcuni Condomini, pur di evitare il costo dell’adeguamento normativo, si parla di distaccarsi dal riscaldamento centralizzato.

Quanto conviene il distacco dal riscaldamento centralizzato?

Qualora si decidesse di distaccarsi dal riscaldamento centralizzato occorre valutare bene i possibili inconvenienti derivanti da questa scelta. Il primo inconveniente è quello legato al problema di individuare una fonte di riscaldamento da sostituire al riscaldamento centralizzato. Le possibilità tecniche sono diverse ed adattabili ad ogni tipologia di utenza. L’inconveniente sta nel fatto che per evitare una spesa come quella della termoregolazione e contabilizzazione se ne dovrà affrontare una decisamente più onerosa, perlappunto l’istallazione di pompe di calore, caldaia a pellet, a gas e così via.

Una volta installato il nuovo sistema di riscaldamento occorre fare i conti con i consumi e la manutenzione. Se è vero che i nuovi dispositivi ad alta efficienza, come le pompe di calore di classe energetica elevata, hanno ormai consumi abbastanza bassi, occorre fare i conti con i costi per l’installazione e i consumi in bolletta incrementati. La stufa a pellet presenta un costo altrettanto rilevante oltre che una gestione scomoda dovuto alla necessità di approvigionamento dei sacchi e tutto ciò che ne comporta.

nexarrad

A fronte di una spesa media tra i 1.200 € e 1.400 € ad utenza per l’adeguamento normativo della termoregolazione e contabilizzazione del calore, il distacco dall’impianto di riscaldamento centralizzato risulta essere una soluzione sconsigliabile. Oltretutto, con la termoregolazione e contabilizzazione del calore è possibile avere un impianto di riscaldamento che si può utilizzare in maniera autonoma in quanto sarà possibile controllare i consumi, spegnerlo quando si vuole senza pagare i consumi altrui, pagare solo ciò che si consuma e regolare la temperatura di casa secondo le proprie esigenze.

LEGGI: Contabilizzazione del Calore per Cagliari: Ripartitore Nexar

LEGGI: Cagliari 28 Luglio Presentazione al Caesar’s Hotel–>>>> Partecipa!